Nerd Herd: Seguire per le uscite – 16-31 Marzo 2013

Habemus Nerd Herd! La primavera tarda ad arrivare e in quel di Roma le novità non mancano! Vediamo allora anche le novità che aspettano tutti gli altri in giro per il mondo. Per voi, le uscite che ci attendono da oggi fino alla fine di questo pienissimo mese di Marzo!

Gears of War Judgment

(19 marzo ? X360)

Nuovo capitolo per la saga che ha cambiato i Third Person Shooter, con facce nuove ma con lo stesso spirito riassumibile nella perifrasi "Apri il fuoco, perdinci!". I ragazzi di People Can Fly, talentuoso studio parte di Epic, già creatore dell’esilarante Bulletstorm, ci regalano un ottimo prequel alla trilogia di Marcus Fenix, con protagonista la squadra Kilo e le sue azioni subito dopo l’Emersion-Day, il giorno in cui le Locuste hanno inflitto una sonora batosta alle forze umane. Almeno nella prima corsa, perché i guerriglieri più talentuosi (o più dotati di deretano, decidete voi) a suon di ottime prestazioni e guadagno di stelle di valutazione potranno sbloccare una seconda campagna, ambientata 13 anni dopo Gears 3. La stessa granitica forma che ha reso Gears of War un vero e proprio classico torna in tutta la sua smagliante verve, con una quantità di contenuti davvero impressionanti. Fucile in una mano, insetticida nell’altra, e riaccendete le vostre console dalla verde X!

Consigliato a: chi ama le serate con gli amici a base di piombo a profusione.

Sconsigliato a: i fan dei puzzle game, gli entomologi, i Sonari (per ovvi motivi, ampiamente compensati da Kratos, comunque)

Bioshock Infinite

(26 Marzo ? X360, PS3, PC)

E qui andiamo sul nome più grosso di questa metà del mese. 2K Games, che ultimamente non ne sbaglia una, ci regala il nuovo episodio di una serie che rappresenta quanto di più creativo possa esserci in un FPS: direttamente dai cieli di Columbia, Bioshock Infinite. Dopo aver esplorato gli abissi di Rapture e aver preso a proiettili e Plasmidi Big Daddy e Sorelline, ci spostiamo dalla parte opposta, in mezzo alle nuvole, nella città inaspettatamente utopica di Columbia, sogno americano dei primi ?900. Nei panni di Booker DeWitt, ci troveremo invischiati in un viaggio per salvare una incantevole figliola di nome Elizabeth, capace di vedere e sfruttare le fratture dimensionali e braccata dal Songbird, un poco benaugurante robot ornitomorfo. Un gioco che fa sbavare gli aficionados da mesi, pronti a sparare, correre, sputare fuoco e zampettare a mo’ di stambecchi da una parte all’altra di Columbia.

Consigliato a: tutti, indistintamente. Vogliamo un Songbird in giardino e Elizabeth in casa? Booker no, ve lo possiamo lasciare.

Sconsigliato a: chi ama le città in pianura, chi sta male di stomaco al solo pensiero delle montagne russe.

Sly Cooper: Ladri nel Tempo

(27 Marzo ? PS3, PS Vita)

7 anni son passati, e il procione perde il pelo ma non il vizio. Per la prima volta sulla nuova generazione di console Sony, portatili e non, Torna Sly Cooper, audace e agile ladro (non nel governo, ladro vero) dalla coda bicolore e dall’aspetto cartoonesco. Questa volta, manco a dirlo, il problema è sempre il Thievius Raccoonus, libro che raccoglie tutte le gesta di appropriazione indebita della casata Cooper, e che sta lentamente vedendo svanire l’inchiostro dalle proprie pagine, a causa di qualcuno che sta evidentemente giocando in maniera poco intelligente col continuum spazio-temporale. L’Arsenio Lupin procionesco dovrà quindi destreggiarsi nei vari livelli, un po’ platform e un po’ action, usando anche l’arte dell’infiltrazione a lui tanto cara. Un ritorno in pompa magna per uno degli ultimi esponenti di un genere che sta facendo la fine del dodo.

Consigliato a: cleptomani, chi ritiene Snake e Sam Fisher troppo seriosi.

Sconsigliato a: chi è allergico al pelo, la Guardia di Finanza

Army of Two: The Devil’s Cartel

(28 marzo ? X360, PS3)

Marzo è il mese d’oro dei TPS: se non vi basta l’azione di Gears of War, allora EA ha quello che fa per voi. Siccome la tamarraggine non è mai abbastanza, torna Army of Two per la terza volta, TPS di stampo cooperativo che ci vede nei panni dei mercenari dell’omonimo corpo militare su ordinazione. Proiettili, cartelli della droga, maschere, altri proiettili, esplosioni, ancora proiettili e umorismo a grana grossa sono gli ingredienti di questo adrenalinico shooter, giocabile da solo o meglio ancora in co-op. Da apprezzare particolarmente è la possibilità di giocare la co-op in locale, con un altro sciamannato di amico seduto di fianco a noi, a sciorinare tattiche e lanciare epiteti a nostro Signore. Ah, ve l’abbiamo detto che ci sono anche i proiettili?

Consigliato a: i guerriglieri nell’anima, chi ha i DVD di Tamarreide al posto d’onore in casa.

Sconsigliato a: i pacifisti, chi cerca solo il perfetto realismo tattico in uno sparatutto (però una risata ogni tanto potete farvela anche voi, dai).

Anche per questa bi-settimana è tutto! Sperando che il clima diventi più clemente nelle prossime giornate, vi salutiamo ancora e vi raccomandiamo di giocare, giocare e ancora giocare! Il joypad nobilita l’uomo!

Bazinga!

Condividi
Articolo precedenteDead Space 3: Awakened – Recensione
Prossimo articoloThe Cave – Soluzione
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.