Creative Sound Blaster X H5 – Recensione

Sound Blaster X H5

Comodità e qualità per un prodotto all’altezza delle aspettative

Grazie a Creative abbiamo avuto modo di testare per un periodo di oltre tre settimane l’headset Sound Blaster X H5, un prodotto espressamente pensato per l’uso in ambito gaming. L’appena menzionata linea di prodotti Creative è dedicata ai giocatori più smaliziati ed esigenti, abituati a lunghe sessioni d’utilizzo e poco avvezzi a scendere a compromessi.
Scopriamo quindi insieme come si comporta questo modello nella nostra recensione.

Specifichiamo che, per questa recensione, la H5 è stata utilizzata unicamente su PC, senza bisogno alcuno di installazione.

 

Sound Blaster X H5

 

Contenuto della confezione, qualità dei materiali e comfort

La confezione spartana delle H5 include, oltre – ovviamente – alla cuffia con annesso microfono (removibile), un cavo della lunghezza di 1,2m dotato di controllo del volume e jack da 3.5mm, a cui può essere aggiunta una prolunga di altri 1,2m contraddistinta da due uscite, corrispondenti logicamente all’audio e al microfono. Lo specifichiamo immediatamente onde evitare fraintendimenti: la Sound Blaster H5 non prevede un collegamento di tipo USB.
Il design delle Sound Blaster X H5 è indubbiamente aggressivo e giovane, caratteristiche che si sposano perfettamente con l’utilizzo per il quale il prodotto è concepito. Tuttavia, la H5 evita di sfociare nel pacchiano e nel “plasticoso”, conservando una linea dall’impronta discreta e “appetibile” per differenti fasce d’età.
Buona la qualità dei materiali, che donano alla H5 un forte senso di solidità e robustezza, immediatamente confermato già al “primo contatto”. Per questa cuffia, Creative ha deciso di optare per l’utilizzo di plastica e simil-pelle per i padiglioni, rispettivamente per la parte esterna e interna, in aggiunta al metallo, materiale utilizzato per il telaio della cuffia e in parte rivestito da un’imbottitura nuovamente in simil-pelle.

Un altro buon pregio di questo prodotto risiede nella sua sorprendente comodità. Regolabile mediante due archetti di metallo scorrevoli, la Sound Blaster X H5 mantiene inalterato il confort anche durante le lunghe sessioni di gioco, un fattore assolutamente essenziale nel segmento gaming. Va tuttavia segnalata una sensazione di calore a volte eccessiva, dovuta con ogni probabilità al materiale sintetico. Per questo motivo, potreste sentire la necessità di concedervi una pausa di qualche minuto ogni ora – scarsa – di utilizzo. Trattasi di considerazioni indubbiamente soggettive, ma da non sottovalutare qualora siate particolarmente sensibili a questo specifico aspetto.

 

Sound Blaster X H5

 

Sound Blaster X H5: qualità del suono in gioco e durante l’ascolto musicale

Arriviamo quindi al cuore di questa recensione, concentrandoci sulla qualità sonora di questo headset Creative. La H5 ci ha fatto “compagnia” durante  il nostro personale viaggio in quell’inospitale terra che è Lothric, ambientazione del recente Dark Souls III.
In questo senso, il comportamento della cuffia in oggetto è stato lodevole, con effetti sonori resi in maniera ottimale, per un’esperienza di gioco veramente immersiva. Le collisioni, il rumore generato dai combattimenti, la distruzione degli oggetti e le sonorità ambientali di fondo sono riprodotte in maniera eccellente. Nello specifico, questa H5 è riuscita a farci percepire con precisione la “fisicità” e il dinamismo dell’ambiente di gioco, arrivando a sorprenderci in più occasioni.

Diverso è tuttavia il discorso per quanto riguarda l’ascolto musicale. Se già in-game avevamo avuto questa impressione, la conferma è arrivata in seguito all’ascolto di svariati album musicali in formato non compresso (FLAC e WAV). In questo senso, permane l’impressione che fosse possibile fare (quantomeno) qualcosa di più: costante è la sensazione di piattezza del suono, con una marcata predilezione per le basse frequenze a discapito delle alte e delle medio-alte. A ciò si aggiunge una pulizia del suono non ottimale, oltre che, a differenza di quanto percepito durante le sessioni di gioco, una non sufficiente sensazione di profondità sonora.
Certamente quanto appena affermato non ha modo di danneggiare sensibilmente la valutazione complessiva di un prodotto che comunque ben si comporta nel suo specifico ambito d’utilizzo. Tuttavia, è giusto non sorvolare su questo aspetto: i giocatori più esigenti e quelli più avvezzi all’ascolto in cuffia dovrebbero tenerne conto.

 

Sound Blaster X H5

 

Concludendo…

La Creative Sound Blaster X H5 si conferma un buon prodotto, in grado di giustificare più che degnamente i 129,99 euro del prezzo di listino . I giocatori alla ricerca di un valido headset da gioco troveranno nell’H5 un’ottima opzione d’acquisto, caratterizzata da una buona qualità dei materiali e da un comfort sopra la media. A questo si aggiunge l’ottimo livello della qualità sonora, che riuscirà a farvi apprezzare ancor di più i vostri titoli preferiti. Non possiamo però evitare un piccolo appunto sul contenuto della confezione, eccessivamente scarno: sarebbe stato forse il caso di inserire almeno una custodia. In aggiunta a ciò, segnaliamo qualche carenza per quel che riguarda la qualità del suono in ambito musicale.

In breve
Condividi
Articolo precedenteSamorost 3 – Recensione
Prossimo articoloData e orario della conferenza Sony all’E3 2016
"Gino" per gli amici. Studente di Lingue e Culture dell'Asia presso l'università di Torino, è appassionato di cinema, musica, viaggi e videogiochi. Conduce un'esistenza solitaria da qualche parte sui bricchi, ove ancora l'unico mezzo di comunicazione consiste nell'uso di piccioni viaggiatori.