Creative Sound BlasterX P5 – Recensione

 

Auricolari da gaming? Sì, è possibile

Quando pensiamo ad una soluzione audio da gaming che ci permetta di non subire denunce per schiamazzi notturni da vicini e dirimpettai, l’immagine che ci si palesa in mente non è certo quella di un paio di auricolari cromati. E in effetti, nella mia personale esperienza di smanettone recidivo, non era ancora mai successo che mi ritrovassi a ventilare l’idea di adottare una soluzione in-ear per la mia quotidianità ludico-lavorativa.

Con i Sound BlasterX P5 Pro-Gaming di Creative è successo, e il mio mondo non sarà mai più lo stesso…

Frasario finto-vaticinante a parte, lasciate che vi spieghi esattamente perché gli ultimi auricolari da gioco di Creative meritano tutta la vostra attenzione.

 

Un design d’effetto, a partire dalla confezione

I Sound BlasterX P5 vi arriveranno a casa in una confezione di plastica trasparente che si presenta come una sorta di “vetrina” amovibile, con all’interno un piccolo piedistallo che mette in risalto – con tanto di sezione tipo lente d’ingrandimento – lo splendido design degli auricolari. Non siamo del tutto certi di quale ragione ingegneristica si nasconda dietro la strutturazione dei driver nelle tre sezioni tubolari che costituiscono il “corpo” metallico dell’auricolare, ma l’estetica della coppia è senza dubbio d’impatto, grazie anche al contrasto cromatico dell’abbinamento argento scuro\rosso sangue.


Sound BlasterX P5

 

Anche il rivestimento in microcordura del cavo contribuisce ad offrire una sensazione “di qualità” senza compromessi, e difende l’audio delle Sound BlasterX P5 da eventuali compromissioni “fisiche”. Al cavo, lungo 1,2 metri, avrebbero fatto comodo una trentina di centimetri in più, specialmente considerando la natura da gaming del prodotto, ma abbiamo verificato che, nella maggior parte delle situazioni, si tratta di una considerazione d’importanza marginale. L’unico elemento non in linea con la sensazione di solidità offerta dal prodotto è il microfono, che, a prescindere dalle considerazioni tecniche (su cui torneremo più avanti), risulta un po’ troppo “cheap”, quasi in contrasto con le caratteristiche premium delle Sound BlasterX P5. All’interno della confezione, oltre alla solita dotazione di manuali d’uso e garanzia, troviamo una piccola prolunga con due jack per dividere i canali audio dal microfono, una custodia circolare, perfetta per trasportare gli auricolari in tutta sicurezza, e due cuscinetti aggiuntivi da utilizzare nel caso i vostri condotti uditivi siano sotto\sovradimensionati. Se fossimo soliti valutare le periferiche dal loro confezionamento, i Sound BlasterX P5 sarebbero già stati promossi a pieni voti ma, fortunatamente, il meglio deve ancora arrivare.

 

Sound BlasterX P5

 

Comodi, versatili, sorprendentemente hi-fi

Sebbene, come anticipato, i Sound BlasterX P5 mettano a disposizione degli acquirenti tre diverse dimensioni di auricolari (S,M,L), scoprirete che, nella gran parte dei casi, quelli già posizionati sui driver sapranno adattarsi perfettamente alle caratteristiche del vostro orecchio. La struttura interna a spirale del cuscinetto, infatti, è in grado di ridistribuire correttamente la pressione esercitata favorendo, al contempo, l’aderenza alle pareti del cavo auricolare, essenziale per uno dei punti forti dei Sound BlasterX P5, ovvero l’isolamento acustico. Ora, non sappiamo se la quantità di rumore “isolato” sia effettivamente pari al 95% riportato sulla confezione ma, dopo un mesetto di test intensivi (comprensivi di sessioni di allenamento in palestra dove l’isolamento dalle “molestie” ambientali erano un difficile must), possiamo tranquillamente affermare che gli auricolari da gaming di Creative sono perfettamente in grado di proteggere le vostre orecchie da buona parte degli eventuali “assalti” acustici. Per chiudere la partentesi comfort, vi diciamo che abbiamo passato 3 ore filate con indosso i Sound BlasterX P5 senza percepire alcun reale fastidio, passando dal gaming a skype e all’ascolto di musica. Si tratta di tre attività, tra l’altro, nelle quali gli auricolari di Creative rasentano egualmente l’eccellenza, cosa tutt’altro che comune nelle periferiche audio da gaming. Se la gran parte delle cuffie da gioco, infatti, supportano frequenze tra i 20hz  e i 20kHz, lo spettro audio delle Sound BlasterX P5 si muove tra i 10Hz e i 23kHz, offrendo alle orecchie degli utenti bassi profondi e vibranti, e alti di qualità eccellente, per una resa sonora ricca e appagante. Le medie frequenze avrebbero forse bisogno di una leggerissima messa a punto, ma si tratta più che altro dei capricci di un audiofilo.

 

Sound BlasterX P5

 

Messi alla prova in una grande varietà di contesti, sia ludici che non (musica, film, Skype, ecc.), gli auricolari si sono sempre dimostrati perfettamente in grado di garantire prestazioni sonore eccellenti. A spasso per la zona contaminata di Boston di Fallout 4, siamo sempre riusciti a distinguere ogni sfaccettatura sonora dell’ambiente di gioco, grazie alla precisione e alla profondità offerte all’audio dai Sound BlasterX P5. Allo stesso modo non abbiamo avuto alcun problema a localizzare la fonte del fuoco nemico durante furiose sessioni di Overwatch, e a comunicare con i membri della nostra squadra grazie al microfono omnidirezionale integrato. A dispetto delle considerazioni “superficiali” del precedente paragrafo, il microfono permette ai vostri interlocutori di sentire chiaramente ogni improperio scandito durante le sessioni di gioco, e la scelta di posizionare il sensore verso l’alto, e in diagonale rispetto all’asse del cavo, evita ai vostri compagni la classica dose di fruscii e rumori che caratterizza questo genere di soluzioni. I Sound BlasterX P5 sono – di fatto – compatibili con qualsiasi apparecchio multimediale supporti un jack tripolare da 3,5 mm (PC, Mac, Android, iOS, PS4, Xbox One) ma, nel caso siate PC gamers, potrete sbizzarrirvi modulando le prestazioni degli auricolari grazie al software Sound BlasterX P5, o scegliendo uno tra sei preset sonori pensati per altrettanti generi ludici. Nella gran parte dei casi non sarà questo a cambiare la vostra esperienza audio, ma rimane comunque una gradita aggiunta al pacchetto offerto da Creative.

 

Concludendo…

Il fatto che il cavo un po’ corto e una resa non eccellente delle medie frequenze siano gli unici appunti che possiamo fare ai Sound BlasterX P5 vi dovrebbero offrire un quadro piuttosto chiaro della qualità generale del prodotto di Creative. Sebbene siano stati progettati per il gaming, i Sound BlasterX P5 si comportano splendidamente in ogni scenario di utilizzo e offrono prestazioni premium ad un prezzo, tutto sommato, contenuto (€69,99). Nel caso siate alla ricerca di una periferica audio comoda, versatile e prestante, non possiamo fare a meno di consigliarvi questi piccoli gioielli cromati. Siamo piuttosto sicuri che non vi pentirete dell’acquisto.