Top 10 Nintendo 64 – Retroludus

 

Top 10 Nintendo 64 – Retroludus

Nel giugno di esattamente 20 anni fa usciva sul mercato nipponico una delle console più belle e sfortunate di sempre: il Nintendo 64.

Mentre SEGA e la new entry Sony erano impegnate ad affermarsi sul mercato con le loro console a 32 bit, Nintendo sbalordì il mondo includendo all’interno della propria ammiraglia il chip NEC VR4300 a 64 bit. Malgrado la potenza del gioiellino nero però, il Nintendo 64 non fu il successo commerciale che tutti si aspettavano. Molti ritengono che la causa principale di questo insuccesso sia stata la scelta del supporto da utilizzare per la distribuzione dei giochi: le cartucce. Nonostante la loro indubbia velocità di accesso (i tempi di caricamento erano praticamente nulli), le cartucce per N64 risultarono molto costose e poco capienti rispetto ai CD-Rom usati dalla Playstation e dal Saturn.

Ma il coraggio degli oltre trenta milioni di acquirenti fu premiato dalla qualità dell’offerta. La console di Nintendo fu capace di regalare vagonate di titoli di assoluto valore e noi, come di consueto, abbiamo selezionato per voi dieci titoli che non dovrebbero assolutamente mancare nel curriculum di ogni videogiocatore.

 

10. Conker: Bad Fur Day

 

conker64001

 

Sviluppato da Rare nel 2001, è il gioco più politically scorrect che la macchina di Nintendo possa offrire. Fortunatamente non è solo questo, visto che dietro a rutti, escrementi e scurrilità si cela un piccolo gioiellino videoludico, capace di alternare sezioni tipiche dei giochi di piattaforme e fasi in cui saremo alle prese con un vero e proprio sparatutto in terza persona. Il  carisma del protagonista poi, vale da solo il prezzo del biglietto…

 

9. International Superstar Soccer 64

 

iss64001

 

Non erano ancora i tempi del duopolio EA Sports\Konami, ma International Super Star Soccer 64 già spiccava per qualità realizzativa. Nonostante le licenze fossero saldamente in mano al franchise di FIFA, il gioco di Konami offriva controlli eccezionali, una fisica del pallone incredibile (per l’epoca) e una grafica “spaccamascella”. Vi consigliamo di prendere una cassa di birre e invitare un paio di amici per poter dar loro una lezione calcistica a colpi di Galfano, Coliuto e DeSinone.

 

8. Sin & Punishment

 

sin-and-punishment-001

 

Sviluppato da Treasure, Sin & Punishment è l’esempio più alto di videogioco vecchia scuola che la mia mente ricordi. In fin dei conti si tratta di un semplice shooter 3D su binari senza fronzoli, legato a quel concetto, forse nostalgico, di “miglior punteggio”. Ad essere straordinaria è la qualità generale del prodotto: i controlli sono intuitivi e reattivi, il gioco è veloce, adrenalinico e difficilissimo. A corredare il tutto, una delle migliori vesti grafiche viste sulla console a 64 bit di Nintendo. Cosa state aspettando?

 

7. Wave Race 64

 

waverace64001

 

Wave Race 64 è più di un semplice gioco di corse su moto d’acqua. Quando uscì nel 1997 fece rimanere tutti a bocca aperta il suo incredibile engine, capace di restituire la “fisicità” dell’acqua in maniera straordinaria. Basterebbe un semplice aggiornamento delle texture per renderlo impressionante ancora oggi. Sotto il profilo del divertimento non teme confronti… recuperatelo e immergetevi nella sua atmosfera estiva. Un ottimo antipasto in vista dell’estate (quella vera).

 

6. Perfect Dark

 

perfectdark-battle

 

A pochi minuti dall’avvio di Perfect Dark la protagonista Johanna Dark era già una delle mie eroine preferite. Era cazzuta, era letale, era bellissima. E il gioco in cui lei rivestiva il ruolo di protagonista non era assolutamente da meno. Grazie all’espansione della memoria – venduta separatamente – il gioco regalava scorci davvero incantevoli in quella che al tempo era definita “alta definizione”. Tra i tanti pregi del titolo, merita una menzione speciale la quantità di armi a disposizione del giocatore, davvero enorme.

 

5. Mario Kart 64

 

mariokart64001

 

Senza scatenare alcun flame per decidere quale sia il capitolo migliore della saga, personalmente trovo che Mario Kart 64 è di gran lunga il più equilibrato e solido dal punto di vista del multiplayer. Non mi sono mai divertito tanto quanto nelle arene di Mario Kart 64 a scoppiare i palloncini attaccati ai kart dei miei amici. L’ho giocato talmente tanto che ricordo, ancora oggi, ogni angolo delle sedici piste che il gioco mette a disposizione. Davvero, ogni altra parola è superflua… trovatelo e giocateci, se ancora non lo avete fatto.

 

4. Banjo Kazooie

 

banjokazooie64001

 

Chi altri se non Rare poteva riuscire a creare un gioco di piattaforme in 3D in grado di uscire a testa alta dal confronto con sua maestà Super Mario 64? L’incipit è tanto semplice quanto assurdo: un orso, il cui miglior amico è un uccello, deve salvare un’orsetta di nome Tooty dalle grinfie della strega Gruntilda, gelosa della sua bellezza. Lo stile scanzonato e la quantità di cose da fare rendono Banjo Kazooie un gioco di rara bellezza e, come tale, andrebbe giocato almeno una volta nella vita da chiunque.

 

3. GoldenEye 007

 

Dopo Perfect Dark e Banjo Kazooie, GoldenEye 007 è il terzo gioco Rare in questa classifica, segno che l’alchimia con Nintendo era forte e funzionava alla grande. GoldenEye 007 è lo sparatutto che dimostrò al mondo che il genere fps – fino ad allora prerogativa dei PC – poteva risultare godibilissimo anche sulle console. Tutto era praticamente perfetto: campagna in singolo dal taglio cinematografico, multiplayer competitivo in locale solidissimo, grafica eccezionale e controlli intuitivi.

 

goldeneye64001

 

2. Super Mario 64

 

supermario64001

 

Il primo videogioco di Mario in tre dimensioni scosse letteralmente l’industria videoludica. Tutto era fuori parametro, dal sistema di controllo praticamente perfetto (nonostante fosse pionieristico all’epoca) al comparto audio\video. I fortunati possessori della console di Nintendo si trovarono per le mani un’esperienza veramente magica, che mantiene il suo fascino ancora oggi. Non vi dico altro se non “giocatelo”: più che un gioco è un atto d’amore verso i fan dell’idraulico baffuto da parte di una Nintendo più in forma che mai…

 

 

1. The Legend of Zelda: Ocarina of Time

 

zeldaOoT64001

 

IL gioco. Punto. Non credo servano presentazioni per un titolo che è considerato da molti il videogioco più bello di sempre. Ci sono così tante cose da fare, così tanti luoghi da esplorare che giocarlo non basterebbe. Bisogna viverlo. È una vera e propria prodezza di game design, tanto che, nonostante sia uscito nell’ormai lontanissimo 1998, ancora riesce a far mangiare polvere a tanti titoli odierni! Ha un solo grande difetto: dopo averlo finito ne vorrete ancora…

 

 

E voi? Cosa ne pensate della lista? Lasciateci un commento per farci sapere se siete d’accordo con noi o se ci sono altri titoli che han segnato la vostra esperienza con il Nintendo 64.