Top 10 – Retrogame di Halloween – Retroludus

I retrogame di Halloween che non potete assolutamente perdere

C’è chi la chiama Halloween, chi Samhain, c’è addirittura qualche nostalgico della romanità che la chiama Parentalia… il succo è che sta per arrivare la festa più magica dell’anno.

La Top 10 dei retrogame di Halloween viene in soccorso di tutti coloro che hanno intenzione vivere videoludicamente questa giornata recuperando gloriose perle del passato.

Vuoi per la giovane età, vuoi per un interesse videoludico sbocciato da poco, è possibile che molti dei titoli che Cyberludus ha fatto in modo di segnalarvi non siano mai giunti alle vostre orecchie. Onde evitare la possibilità di far adirare il demone guardiano del retrogaming vi consigliamo caldamente di giocarli prima della mezzanotte del 31… non ve ne pentirete.

Giusto per precisare questa non è una lista di giochi horror, siano essi survival o d’azione, bensì la classifica dei titoli che, secondo il sottoscritto, possiedono la stessa atmosfera “spooky”  di Halloween.


10. Kiss: Psycho Circus

Retrogame di halloween

Quando uscì nei negozi Kiss: Psycho Circus sbalordì anche sotto il punto di vista puramente tecnologico, forte di un Lithtech Engine 2.0 capace di meraviglie sia su PC che su Dreamcast. Per quanto riguarda la componente artistica, il gioco è una trasposizione abbastanza fedele dell’omonimo fumetto di Todd McFerlane: una cover band dei Kiss si ritrova ad essere prescelta per un cammino ascetico, fatto di sangue e piombo, al fine di combattere il “nightmare child”, il tutto in un set – quello circense ma dalle tinte gore – che definire adatto ad Halloween sembrerebbe sminuirlo. Uscito del lontano 2000 che non mancherà di essere apprezzato a sedici anni di distanza soprattutto da chi, come noi, ama gli sparatutto e l’hard rock della band di New York.


9. The 7th Guest

Retrogame di halloween

Prendetevi una bella pumpkin ale fresca di frigorifero e godetevi un’avventura punta e clicca che racchiude tutto lo spirito “spooky” di Halloween. In The 7th Guest ci troviamo nella villa, di gusto quasi vittoriano, di un giocattolaio decaduto insieme ad altri sei “ospiti”, e il nostro compito sarà quello di vederci chiaro sul perchè dell’invito attraverso la risoluzione di una serie di enigmi, divertenti ed impegnativi. L’autore della colonna sonora è un certo “The Fat Man”… vi dice nulla Loom? Obbligatorio nella nostra TOP 10 Retrogame di Halloween


8. Alone in the Dark

Retrogame di halloween

Pur non volendo abusare dei survival horror, abbiamo deciso di inserire nella classifica Alone in the Dark. Probabilmente il tempo è stato poco clemente con l’aspetto grafico del gioco, probabilmente i controlli sono oggi troppo ostici da padroneggiare, probabilmente il sistema di telecamere fisse è ormai superato. Ma Alone in the Dark ha davvero una marcia in più per quanto riguarda le emozioni e l’atmosfera che regala. L’horror è molto più psicologico, in esso magia nera e storia moderna si fondono per dar vita a creature molto più vicine ad una certa letteratura americana, il tutto immerso in un set magico come la villa Derceto. Non a caso, nei titoli di coda, sono presenti ringraziamenti a H.P. Lovecraft e le sue opere…


7. Sweet Home

Retrogame di halloween

Oggi se vi divertite giocando a Silent Hill e Resident Evil il minimo che possiate fare di fronte a questo gioco è la genuflessione. Il tema della casa maledetta era il fulcro di questo inquietante Sweet Home, riconosciuto dalla critica come il precursore degli odierni survival horror. La realtà era che, per le limitazioni tecnologiche alle quali si ci ritrovava programmando su NES, sembrava di giocare più ad un gioco di ruolo di stampo nipponico, non molto dissimile al contemporaneo Final Fantasy, ma con una componente horror davvero ben riuscita. Peccato non sia mai uscito dal Giappone…


6. Medievil

Retrogame di halloween

In questo caso la paura è praticamente assente, ma vi consigliamo lo stesso di giocarci vista l’attitudine “burtoniana” che sprigiona da tutti i pori. A dare la caccia al tradizionale stregone cattivo – tale Zarok – è Sir Daniel Fortesque, simpatico e a tratti sfigato protagonista che, in questa leggendaria avventura per la prima PlayStation, è riuscito a crearsi una base di fan non indifferente. Da tempo ormai si chiede a gran voce un seguito degno per la saga, ma le richieste sembrano cadere nel vuoto della dimensione oscura…


5. Luigi’s Mansion

Retrogame di halloween

Uno dei titoli migliori di Nintendo è, qui lo dico e qui lo nego, Luigi’s Mansion. Titolo di debutto per lo sfortunato cubetto viola, riesce a reinventare completamente un genere e lo fa con uno stile incredibile e riconoscibilissimo. Luigi è alle prese con il salvataggio del fratello Mario, catturato da un King Boo poco raccomandabile. Proprio per questo, il baffuto protagonista di verde vestito dovrà affrontare, armato solamente di un’aspirapolvere tecnologicamente all’avanguardia, una magione infestata dagli spettri, ognuno con la sua magistrale caratterizzazione. Grafica godibile ancora oggi, commento sonoro superlativo, atmosfera incredibile, cosa state aspettando?


4. Splatterhouse

Retrogame di halloween

Cosa sarebbe Halloween senza un po’ di sano gore? Nulla, e proprio per questo il quarto posto è occupato da Splatterhouse, un vero e proprio classico, dalle indubbie qualità ludiche ma che riesce a farsi ricordare, anche e soprattutto, per una sana dose di violenza. La trama è leggermente surreale, ma a noi piace così: il protagonista dovrà salvare dai mostri la sua fidanzata attraverso l’utilizzo della maschera del terrore, una maschera sacrificale azteca dotata di poteri malvagi e in grado di conferire forza e gusto per le uccisioni “memorabili”. In pratica un film horror anni ’80, portato prepotentemente nel mondo dei videogiochi per il vostro sollazzo di fine Ottobre. Giocateci e ci ringrazierete!


3. Kid Dracula

Retrogame di halloween

Uno dei pochissimi giochi a vantare una degnissima conversione per piattaforme mobile (in questo caso per nostalgicissimo Game Boy) Kid Dracula per NES è il non plus ultra del fantasy horror occidentale rielaborato da matrice giapponese. Ci sono vampiri – e voi sarete uno di essi – , zombie, fantasmi, maghi, robot, tutti caratterizzati da uno stile manga leggero e mai banale. Dal punto di vista prettamente ludico è una piccola perla del platforming con elementi metroidvania e giocarlo oggi significa divertirsi come e più di allora: non a caso è stato sviluppato come spin-off della serie di Castlevania. La battaglia contro il demone Gargamoth per riprendere il trono del “regno dei mostri” è qualcosa che non dimenticherete facilmente.


2. Castlevania

Retrogame di halloween

Dal terzo al secondo posto, dallo spin-off al titolo originale, è sempre Konami – la Konami degli anni ’80 – a dar lezioni di atmosfera ad Halloween, che sembra essere una festa creata appositamente per accompagnare il nostro Simon Belmont lungo i sei livelli di cui consta il primo e germinale episodio della saga. Le musiche, splendide, non possono fare altro che peggiorare la nostra febbre da Castlevania, contratta nel momento in cui abbiamo preso il pad in mano. Non c’è bisogno di sapere altro e presentare il capostipite di una delle saghe più note e importanti del nostro media preferito potrebbe risultare alquanto offensivo. Vogliamo far adirare Dracula e non superare la notte?


 1. Ghouls ‘n Ghosts

Retrogame di halloween

Prendende Dark Souls e buttatelo nel cestino dell’immondizia. Ghouls ‘n Ghosts è un titolo difficile come pochi altri al mondo, tanto da far impallidire il gioco di FromSoftware su parecchi fronti. La più celebre frase tra tutte le esclamazioni da videogame, ovvero “io l’ho finito”, è stata pronunciata ben poche volte in riferimento a questo gioiellino, e sentirla da qualcuno impone la presentazione di prove. Anche in questo caso dovremo salvare la nostra bella dalle grinfie del demone di turno, passando in rassegna tutta una serie di mostri tipici dell’immaginario orrorifico di Halloween. Il tutto però è stato assemblato con uno stile decisamente non accostabile a null’altro: Ghouls ‘n Ghosts è semplicemente Ghouls ‘n Ghosts.


Questa è la nostra TOP 10 Retrogame di Halloween. E voi? Siete d’accordo o ci sono altri titoli degni di menzione?