Un mouse da gaming per tutte le tasche

La linea Aukey offre da tempo ottimi prodotti tech a un prezzo contenuto, e oggi parleremo di un mouse da gaming economico ma dalla qualità e dalle prestazioni notevoli rispetto ai suoi concorrenti in questa fascia di prezzo, il KM-C1.

KM-C1

La confezione comprende il mouse, il manuale d’istruzioni e la garanzia valida per 24 mesi. Il KM-C1 pesa 139gr, le dimensioni sono 13*8,5*4cm mentre il cavo è lungo 140cm, con 4 livelli di dpi settabili tramite un apposito tasto (1000 – 1600 – 2400 – 3200), 7 pulsanti multi-funzione con rotella di scorrimento, un cavo sleevato (ovvero ricoperto da una guaina di cotone) più resistente dei classici fili in plastica, un grip confortevole con finitura gommata e un effetto di illuminazione a 7 colori led.

KM-C1

L’estetica è molto accattivante (forse un po’ troppo), sia per la forma che per l’effetto che offrono i 7 colori a led (purtroppo non programmabili), perfetta per chi vuol dare un tocco aggressivo alla propria postazione.

Collegato il mouse all’uscita Usb del PC, il dispositivo viene riconosciuto all’istante da Windows e l’installazione è praticamente istantanea. Il feeling è ottimo e, nonostante le dimensioni portino a pensare che si tratti di un mouse scomodo per chi ha le mani minute, la sua ergonomia e l’effetto gommato lo rendono pratico e comodo. Ottimo anche il “click” dei pulsanti, meno lo scorrimento della rotellina, che risulta un po’ pastoso. Il peso è un giusto compromesso e rende l’esperienza di gioco decisamente piacevole. Il filo è facile da posizionare come meglio si preferisce, grazie alla guaina che lo rende più malleabile.

KM-C1

Prestazioni “sotto sforzo” convincenti

In-game non si riscontra nessun tipo di problema: il laser non perde un colpo neanche con gli fps più frenetici come Overwatch e Call of Duty: Infinite warfare. Passando dalle classi cecchino, per provare i dpi minimi, a quelle d’assalto, per testare i settaggi più alti, devo dire che il KM-C1 si comporta egregiamente in entrambi i casi. I tasti funzione tornano molto utili non solo in giochi come MOBA e MMO, dove sono praticamente indispensabili, ma anche durante la navigazione web, dove però il tasto più vicino al pollice va avanti invece di tornare indietro in opposizione allo standard a cui siamo abituati.

KM-C1

Concludendo…

Il KM-C1 è un mouse adatto a chi non ha molte pretese, a chi si affaccia per la volta nel mondo del gaming e a chi non vuole spendere molto senza rinunciare a delle feature da gioco altrimenti introvabili in questa fascia di prezzo. Se rientrate in una di queste categorie di giocatori, non possiamo che consigliarvi l’acquisto del prodotto, disponibile a una decina d’euro nelle principali vetrine digitali.

Recensione a cura di Paolo De Stefano

Link Amazon

In breve
Condividi
Articolo precedenteAmnesia Collection – Recensione
Prossimo articoloAvere trent’anni e giocare a Pokémon Sole e Luna – Cronache di ordinario disagio
CyberLudus è un'Associazione Culturale che opera nel settore videoludico dal lontano 2007, a stretto contatto con produttori e distributori di tutto il panorama internazionale. La nostra redazione segue con passione ed entusiasmo l'evolversi di questo mondo, organizzando tornei e contest, partecipando a manifestazioni ed eventi e, attraverso il nostro portale, fornendo all'utenza un piano editoriale che prevede recensioni, anteprime, guide strategiche, soluzioni, rubriche ed approfondimenti.