Sono il Re della montagna!

Negli ultimi anni si è sentita particolarmente la mancanza di videogiochi dedicati agli sport invernali. Dopo l’ultimo SSX uscito nel 2012, infatti, non abbiamo più potuto saziare la nostra fame di acrobazie estreme tra le piste da scii, se non grazie ai recenti minigame di Mario e Sonic ai Giochi Olimpici.
Fortunatamente, come un fulmine a ciel sereno, durante la conferenza Ubisoft dell’ultima edizione dell’E3 di Los Angeles, è arrivato l’annuncio di una nuova IP della celebre software house francese: Steep.
Il titolo open world di Ubisoft, fin dal suo primo trailer, è riuscito a catturare l’interesse di parecchi videogiocatori, promettendo una vasta ambientazione interamente esplorabile sia con gli scii ai piedi o – letteralmente – sfrecciando tra le cime con indosso una tuta alare.

Dopo esserci divertiti con la open beta, abbiamo testato a fondo la versione completa di Steep – in versione Playstation 4 – in modo da fornirvi, come sempre, il nostro responso ufficiale.

Buona lettura!

Ubisoft e open world: la coppia che scoppia

Il lavoro svolto dal team di Ubisoft Annency, per portare una formula di gioco open world su un titolo sportivo come Steep, è senza alcun dubbio encomiabile. La mappa di gioco proposta in Steep è decisamente vasta, andando a toccare le più celebri vette alpine tra Svizzeria, Austria e Italia: troveremo infatti location celebri come il Monte Rosa e il Monte Bianco, capaci di creare una cornice davvero imperdibile per ogni amante della montagna.

steep_1

Sfruttando la vastità della mappa di gioco, Steep ci permetterà, sostanzialmente, di fare qualsiasi cosa. Il titolo degli Ubisoft Annency è un vero e proprio “simulatore” di sport estremi invernali, che vi permetterà di dare libero sfogo alla vostra sfrenata necessità di discese adrenaliniche grazie alle quattro differenti discipline selezionabili in tempo reale: partiamo quindi dallo snowboard, grazie al quale sarà possibile effettuare fuori pista al limite dell’assurdo (oltre che acrobazie da capogiro), per poi approdare ai più classici sci, maggiormente governabili rispetto alla tavola ma non per questo meno divertenti, fino al simbolo del panorama extreme, rappresentato in Steep dalla tuta alare, con cui potremo letteralmente planare in volo radente e vantarci delle nostre acrobazie con gli altri giocatori, per poi concludere sul più tranquillo parapendio, sicuramente l’attività meno riuscita e divertente tra le quattro proposte in Steep, per via di una certa lentezza e macchinosità.

Esplorando la location alpina, potremo incorrere in diversi punti di interesse, utili a muoverci rapidamente usando la funzionalità della world map. Ogni punto di interesse ci metterà a disposizione diversi eventi circostanti, divisi per livello di difficoltà. Gli eventi, piuttosto simili uno all’altro, ci permetteranno di guadagnare più velocemente livelli all’interno di Steep, grazie ai quali potremo accedere a vette altrimenti irraggiungibili. Questo sistema di progressione, di puro stampo ruolistico, è infatti il motore trainante di tutta la produzione, visto che ci consentirà di accedere ad eventi sempre più difficili con il passare delle ore.
a gestione degli eventi, tuttavia, non ci è sembrata particolarmente immediata e funzionale, dato che potremo accedere ad essi solo attraverso la world map. La presenza di un menu apposito avrebbe quindi giovato all’esperienza di gioco, rendendo decisamente più immediata l’esperienza di gioco ai giocatori interessati ad eventi singoli rispetto alla componente open world.

Pad alla mano, il titolo di Ubisoft se la cava piuttosto bene. Il sistema di controllo di sci e snowboard è semplice ed immediato, anche se difficile da padroneggiare a dovere. Lo stick analogico sinistro ci consentirà di muovere la tavola, mentre la levetta destra è interamente dedicata alla frenata. Grazie all’utilizzo combinato di stick analogici e grilletti, potremo effettuare acrobazie ogni volta che se ne presenterà l’occasione. Salti e flip ci consentiranno di guadagnare punti sia nell’esplorazione libera e sia nelle sfide di freestyle.
Grazie alla natura “social” del titolo, potremo condividere i nostri momenti migliori attraverso i replay, grazie anche a spettacolari riprese – sponsorizzate da GoPro – interamente in prima persona, in stile action camera.

steep_1

Steep, come già anticipato dal team di sviluppo, è un titolo interamente pensato per il multigiocatore, studiato principalmente per metterci in competizione con amici e/o altri giocatori nella nostra stessa istanza di gioco. Le features online di Steep, oltre a permetterci di sfidare a colpi di punti e acrobazie utenti sparsi per il mondo, ci permetterà di creare da zero attività sparse per la mappa di gioco. Volete trasformare in una gara a checkpoint un fuori pista tra le rocce del Monte Rosa? Potete farlo! La modalità di condivisione è, difatti, molto semplice ed immediata e vi permetterà di passare parecchie ore in compagnia di amici cercando di battere record su record tra le vostre creazioni.
Sebbene l’implementazione dell’online giovi parecchio al fattore longevità, fatichiamo ancora a comprendere la volontà di Ubisoft di fare di Steep un titolo interamente multigiocatore, rendendo l’esperienza di gioco problematica ai giocatori interessati a gettarsi tra le vette innevate interamente in solitaria, senza incappare in manutenzioni o problematiche varie ai server di gioco.

steep_4

Abbiamo provato Steep in versione Playstation 4, dandoci un buon riscontro sul fronte audiovisivo. Il titolo Ubisoft Annency riesce a regalare scorci davvero unici, anche se a convincere maggiormente sono le animazioni davvero realistiche di tutte e quattro le discipline giocabili in Steep. Le montagne ed i paesaggi alpini offrono un buon colpo d’occhio, supportate da un frame-rate solido e privo di incertezze. Peccato solamente per la presenza di alcune texture un po’ meno curate, soprattutto per quanto riguarda la vegetazione o i vari rifugi sparsi sulla mappa.
La colonna sonora è ottima, supportata da una voce narrante – in lingua italiana – di buon livello.

Concludendo…

Steep è un buon titolo. Come videogiocatori incalliti, ed amanti della montagna, sentivamo parecchio la mancanza di un titolo dedicato agli sport estremi invernali, anche per causa dell’enorme vuoto lasciato dall’assenza di nuovi capitoli di SSX. La fatica degli Ubisoft Annency non è tuttavia esente da difetti: i bug non mancano e la natura “always-online” del titolo potrebbe allontanare molti giocatori. A conti fatti, però, Steep riesce a divertire, grazie ad una componente online solida e ad una ambientazione affascinante, estesa e ricca di possibilità.

Se amate la montagna e la settimana bianca vi sembra ancora troppo lontana, Steep potrebbe essere il gioco che fa per voi!

In breve

  • Genere: Sportivo
  • Sito web: Vai al sito
  • Data di rilascio: 02 dicembre 2016
  • Sviluppatore: Ubisoft Annecy
  • Distributore: Ubisoft
  • Publisher: Ubisoft
  • Pegi:

Condividi
Articolo precedenteDota 2 – La rivoluzione dell’aggiornamento 7.00 – Speciale
Prossimo articoloTop 10 – I migliori giochi da mettere sotto l’albero di Natale