Uno sguardo al passato in attesa di Middle-Earth: Shadow of War

Middle-Earth: Shadow of Mordor fu una sorpresa per tutti quando uscì nel 2014: l’ottimo prodotto di Monolith Productions convinse i fan e non col suo saggio mix di azione ed esplorazione, ripescati da alcuni dei titoli più famosi in circolazione ed arricchendo il tutto con la spettacolare modalità nemesi, grazie alla quale i nostri rivali venivano dotati di una ottima intelligenza artificiale. Da poco è stato annunciato che è in cantiere un seguito, Middle-Earth: Shadow of War, in cui riprenderemo i panni dei due protagonisti del primo capitolo.

Ma Middle-Earth è solo l’ultima delle tante incarnazioni videoludiche ricevute dalla sempreverde Terra di Mezzo. I tentativi di creare un prodotto di qualità risalgono dai tempi del SNES, per poi passare a dei tie-in con l’uscita nelle sale cinematografiche dei film. Questa lista non ordinata includerà quei giochi che bene o male sono riusciti a incarnare al meglio l’universo immaginifico di Tolkien nel corso dell’ultimo decennio.


Il Signore degli Anelli:Le Due Torri

Si trattò di uno dei primi giochi della serie sviluppati da Electronic Arts, che riuscì accaparrarsi i diritti cinematografici nello stesso periodo in cui anche Sierra era interessata al marchio. Visto che una trasposizione de La Compagnia dell’Anello era già stata sviluppata da Vivendi, EA passò direttamente alla creazione di un gioco basato sul secondo film, Le Due Torri. E che gioco! Il Signore degli Anelli: Le Due Torri è un ottimo hack and slash che ripercorre gli eventi principali del film, integrando scene riprese direttamente dalla pellicola e l’eccezionale colonna sonora di Howard Shore. Un ottimo action ricco di combo e momenti memorabili, che però non ha ricevuto un seguito altrettanto spettacolare e curato.


Il Signore degli Anelli: La Terza Era

EA riuscì a stupire tutti con questo esperimento ruolistico che ci trascinava in una vicenda ricca di nuovi protagonisti. Il Signore degli Anelli: La Terza Era è un gioco di ruolo a turni, che ripesca a piene mani l’ottimo sistema di combattimento di Final Fantasy X, facendoci esplorare alcune delle ambientazioni più suggestive della saga. I nuovi personaggi ricalcano i tratti e le orme dei protagonisti storici del Signore degli Anelli, facendoci anche incrociare più volte le strade con loro. Si tratta di un ottimo prodotto, meticolosamente realizzato per quanto riguarda le ambientazioni e l’atmosfera, e la valanga di materiale ripreso dai film (spezzoni cinematografici, colonna sonora) lo rende un titolo davvero encomiabile.


Il Signore degli Anelli Online

La svolta MMORPG di Il Signore degli Anelli Online sulla carta rappresentava un matrimonio perfetto. E così è stato. Il titolo è diventato un vero e proprio cult col passare degli anni, e il trasferimento su Steam nel 2012 ha dato nuova verve all’opera, considerata da alcuni come il miglior MMORPG sul mercato. Il gioco ci permette di esplorare tutta la sconfinata Terra di Mezzo, con un sistema di progressione notevole e tante, tantissime quest da affrontare, fedeli sia all’opera letteraria che a quella cinematografica. Con i dovuti limiti, il titolo è diventato free to play, ma vi assicuriamo che se siete fan di Tolkien ogni centesimo speso sul gioco verrà ripagato alla grande.


Il Signore degli Anelli: La Guerra del Nord

Accantonata la mediocre avventura Il Signore degli Anelli: Conquista, che segnava anche l’addio da parte di EA e l’acquisto del marchio da parte di Warner Bros., Il Signore degli Anelli: La Guerra del Nord rappresentava il primo passo verso quello che un giorno sarebbe poi diventato Shadow of Mordor. La Guerra del Nord ripercorre le vicende principali della serie, mettendoci però nei panni di un uomo, un elfo e un nano che si riveleranno fondamentali nelle sanguinose battaglie della Terra di Mezzo. Il gameplay action viene mischiato al classico sistema di progressione ruolistica, arrivando a dare mosse uniche e talenti speciali a ognuno dei tre personaggi. Nonostante non sia tra i migliori esponenti del genere, il gioco è divertente, specialmente se giocato in co-op.


LEGO Il Signore degli Anelli

Non poteva ovviamente mancare la rielaborazione in chiave LEGO, che da anni ormai ci ha abituati con i suoi tie-in di successo. LEGO Il Signore degli Anelli è un titolo divertente, ricco di passione e capace di strappare diverse risate anche ai fan più accaniti. Il gioco comprende tutti e tre i film principali sul Signore degli Anelli e ci delizia con una ricreazione del mondo straordinariamente ricca di dettagli. Centinaia di personaggi e segreti da sbloccare vi attendono in questo gioco, che può anche vantarsi della colonna sonora di Howard Shore, ancora splendida dopo tutti questi anni.


BONUS – Le Mod del Signore degli Anelli

Con un universo così ampio e amato era impossibile non aspettarsi delle mod. Si passa dalle mod più basilari a delle vere e proprie espansioni. Per chi ama giocare a Left 4 Dead, per esempio, è disponibile un bellissimo livello che ricrea il Fosso di Helm, dove dovrete resistere a centinaia di zombie che tenteranno di scavalcare le mura. Le cose si fanno più interessanti con Mount & Blade e i vari Total War, dotati di una splendida mod che adatterà l’universo del gioco a quello di Tolkien. Si tratta di progetti ancora in fase di rifinitura, ma sono un must have per tutti i fan della saga.