Dopo l’uscita di Quantum Break, in molti sperano che il prossimo progetto di Remedy sia un ideale sequel di Alan Wake o un nuovo capitolo di Max Payne, ma a quanto pare lo studio al momento è totalmente concentrato su altri progetti.

Tramite alcuni messaggi su Twitter, lo studio ha infatti confermato che attualmente sta collaborando con Smilegate Entertainment per la realizzazione della modalità storia dello sparatutto CrossFire 2 e sta lavorando alla nuova misteriosa IP P7.

Per questo motivo probabilmente un ipotetico Alan Wake 2 non vedrà la luce in tempi brevi. Stesso discorso per un nuovo Max Payne, con l’aggravante che si tratta di un IP di Rockstar di cui Remedy non detiene nessun ruolo decisionale.

Siamo stati molto chiari per quanto riguarda Alan Wake 2. Speriamo di realizzarlo un gioco se possibile, ma ora siamo concentrati su CrossFire 2 e P7.

Rockstar Games detiene i diritti di Max Payne, quindi il suo futuro è nelle loro mani.