I fan della storica saga picchiaduro di Capcom hanno potuto gioire per l’arrivo sul PlayStation Store della Demo di Marvel Vs Cacpom: Infinite, inaspettata quanto un regalo di Natale ad Aprile. Abbiamo messo le nostre mani lussuriose sulla versione di prova e in questo articolo riassumeremo le nostre impressioni.

La piccola sessione dimostrativa ci ha offerto un brevissimo scorcio su quella che sarà la Story Mode di Marvel Vs Capcom: Infinite. Sin dai primi istanti verremo catapultati sul terreno di scontro, dove i nostri eroi dovranno ridurre in ammassi di ferraglia i vari sgherri di Ultron Sigma: questo il nome dell’antagonista principale del gioco, ovvero la fusione tra Ultron, nemesi degli Avengers e Sigma, villain storico della saga di Megaman X. In questa Demo avremo modo di provare svariati personaggi, vale a dire Capitan America, Megaman, Thor, Arthur, Rocket Raccoon, Dante, Chun-Li, Captain Marvel, Chris Redfield e Spencer di Bionic Commando. Mai prima d’ora la sovrapposizione dei due universi pare essere stata proposta in maniera così credibile, con uno scontro epocale alle porte capace di mettere a rischio entrambe le realtà.

Il sistema di combattimento sembra essere stato rimaneggiato e raffinato, per rendere l’azione ancor più fluida ed esaltante. I giocatori potranno scegliere tra un meccanismo di combo automatiche adatto ai neofiti, capace di concatenare facilmente raffiche di mosse spettacolari e il più classico fighiting system col quale gli strati epiteliali dei polpastrelli potrebbero essere messi a dura prova. Boss finale contro il quale dovrete perdere inevitabilmente a parte, la difficoltà complessiva della Demo è purtroppo estremamente bassa, prevedendo scontri molto rapidi e non permettendo agli utenti di riempire al massimo la propria barra per eseguire le proverbiali Ultra Combo.

Piccola ma gradita novità introdotta in questo quarto capitolo della serie è l’utilizzo delle Gemme dell’Infinito. Grazie a questi inestimabili ninnoli avrete a disposizione svariate abilità secondarie, come un incremento della potenza, muovervi rapidamente rallentando il tempo e finanche rinchiudere il vostro avversario in uno spazio ristrettissimo dal quale gli sarà impossibile scappare. Semplicemente premendo il pulsante dorsale sinistro attiverete ognuno di questi poteri ma, sempre a causa della superficialità della Demo, non è stato ancora reso particolarmente chiaro come sfruttare il pieno potenziale di tale risorsa.

Con Infinite, Capcom ha deciso di adottare uno stile grafico che strizza molto l’occhio alle varie produzioni animate della Marvel. Gli effetti di luce delle mosse speciali, realizzati in maniera credibile e il particolare stile artistico restituiscono perfettamente il feeling che solo i caotici scontri in massa di Marvel Vs Capcom sanno regalare. Se da un lato il parco mosse di ogni membro del roster pare essere estremamente variegato e accessibile, non possiamo tessere parimenti le lodi del design di alcuni personaggi: Capitan America e Thor forse sono tra quelli più “pupazzosi” dell’intero parco lottatori, dai disegni meno ispirati e dettagliati.

Concludendo…

La Demo di Marvel Vs Capcom: Infinite ci ha permesso di apprezzare, sebbene per poco tempo, la bontà del titolo, il quale si presenta come un picchiaduro molto valido, massiccio e divertente. Il gameplay è estremamente frenetico, semplice e accessibile metre il roster tanto variegato quanto approfondito nei moveset potrebbe essere il vero fiore all’occhiello dell’intera produzione. Dal punto di vista tecnico non ci troviamo sicuramente dinanzi ad un prodotto capace di far tremare Netherrealm dalla paura ma lo stile complessivo del gioco risulta comunque molto godibile. Non vediamo quindi l’ora di offrirvi una panoramica completa nella nostra futura recensione a partire dal 19 settembre 2017, data di lancio del titolo Capcom/Marvel.