I miracoli di luglio

Vi avevamo avvertiti, questo luglio sarebbe stato un mese pieno di sorprese per noi videogiocatori e così è stato. Il nuovo trailer di Kingdom Hearts III, presentato in occasione del D23 Expo 2017, ha lasciato di sasso tutti gli appassionati.

Finalmente, dopo decine di mesi passati “a pane e acqua”, è stato svelato un nuovo mondo.

Non parliamo di un universo secondario, magari appartenente a una serie Disney di minor rilievo ma di sua maestà Toy Story. I leggendari personaggi di Disney Pixar sono apparsi esattamente come ce li ricordavamo grazie a un Unreal Engine 4 allo stato dell’arte ma cosa ancora più incredibile, questa sorpresa è stata soltanto la punta di un iceberg immenso.

Siete desiderosi di informazioni? Ne abbiamo moltissime e di prima qualità. Provengono direttamente dal Game Director di Kingdom Hearts III: Tetsuya Nomura.

Parola al maestro

Nomura ha dichiarato di aver previsto la data d’uscita indicativa del gioco (2018) da molto tempo. Logicamente, gli imprevisti durante lo sviluppo non sono mancati. Tra questi c’è stato il passaggio da Luminous Engine ad Unreal Engine 4, cosa che si è tradotta nella necessità di dover rieseguire parte del lavoro svolto dagli sviluppatori.

Il Game Designer si è detto fiducioso sulla qualità del prodotto finale:

“Se il team seguirà le mie istruzioni sono sicurò che tutto andrà per il meglio. Con Kingdom Hearts III sento più pressioni del solito a causa delle grandi aspettative dei fan. Questa volta abbiamo inserito molte più cose divertenti nei vari mondi del nostro gioco”.

Basti pensare che ogni keyblade vanterà diverse trasformazioni che andranno a modificare sostanzialmente il gameplay per avere prova della volontà del team di sviluppo di meravigliare e divertire i fan. In Kingdom Hearts III ci sarà anche un altro personaggio giocabile, anche se la sua identità non è stata ancora resa nota.

Tornando ai mondi di gioco, invece, abbiamo appreso che verranno svelati tutti quanti nei prossimi mesi e non è esclusa la possibilità di un arricchimento dell’esperienza tramite l’introduzione di DLC. Al momento comunque “nulla è già scritto” per i contenuti scaricabili, anche se Nomura ha informato il team di preparare le basi per una loro eventuale comparsa.

Ma quanto era bello quel trailer di Toy Story?

La saga di Kingdom Hearts è un vero e proprio culto per moltissimi giocatori e lo dimostrano i più di tre milioni di visite raggiunti dal nuovo video di Toy Story in appena 24 ore. Chi vi scrive ha aspettato con trepidazione la sua apparizione di sabato scorso e non se ne è pentito.

Il gameplay di Kingdom Hearts III ci appare come una naturale evoluzione di quello visto nel secondo capitolo e questo non può che essere un bene. Dinamici, spettacolari e pieni di effetti su schermo, gli epici scontri di Kingdom Hearts III appaiono arricchiti dalle trasformazioni del keyblade, dagli ingegnosi metodi per sfruttare le magie e dalla possibilità di poter utilizzare specifici elementi degli scenari. Nel caso di Toy Story, ad esempio, Sora si potrà lanciare a bordo di un robot giocattolo per sconfiggere gli Heartless.

Nel filmato ci è stata mostrata anche la Tebe di Hercules, ma dobbiamo dirvi che la sua trasposizione videoludica non ci ha fatto meravigliare con la stessa intensità delle ambientazioni di Toy Story, anzi a dir la verità ci ha fatto storcere il naso per una realizzazione grafica un po’ approssimativa. Il tempo per migliorare le cose fortunatamente c’è e non vediamo l’ora di saperned i più sui prossimi universi di Kingdom Hearts III.

Non dimentichiamoci dell’Organizzazione XIII, che pure ha fatto la sua apparizione nell’ultimo video. Il giovane Xehanorth ha parlato di un’oscurità da recuperare, cosa che potrà essere portata a termine grazie a un particolare legame tra i cuori nel mondo di Toy Story. Che cosa starà succedendo? Riuscirà Sora a permettere il ritorno di Aqua, Terra e Ventus? Gli interrogativi, che si tratti della storia o del gioco in sé, non hanno ancora pienamente trovato risposta. Le informazioni divulgate da Nomura e il nuovo trailer hanno comunque saputo riaccendere la speranza in tutti coloro che, in maniera del tutto lecita, non erano più convinti sullo stato di salute dell’ambizioso progetto di Disney e Square Enix.

Cliccate su quest’indirizzo per altre succulente informazioni.

Fonte.