Una ricchissima annata

Con i Game Awards e la PlayStation Experience alle porte, anche quest’annata videoludica sta per giungere al termine. Il 2017 è stato semplicemente incredibile perché ha visto il debutto di Nintendo Switch – con i suoi Breath of the Wild e Mario Odyssey – e della potentissima Xbox One X di casa Microsoft. Senza voler mettere da parte le nuove console e i grandi multipiattaforma, Wolfenstein 2: The New Colossus su tutti, in sede andremo ad occuparci delle esclusive PS4 più interessanti dell’anno. Sony sta continuando a svolgere un lavoro encomiabile in questo specifico ambito e i 10 titoli che abbiamo selezionato ne sono una prova schiacciante. La seguente non vuole essere una classifica con podio ma un semplice elenco accompagnato da brevi descrizioni dei giochi proposti.

Horizon Zero Dawn & The Frozen Wilds DLC

I ragazzi di Guerrilla Games, una volta conosciuti soltanto per la serie sparatutto Killzone, hanno intrapreso un viaggio duro e rischioso per dar vita al (quasi) monumentale Horizon: Zero Dawn. Quel che forse è il primo post post apocalittico della storia videoludica ha fatto breccia nel cuore di stampa e appassionati per la ricca lore del mondo di gioco, per un gameplay gdr d’azione fresco e per il carisma della sua protagonista. Aloy non è solo una valorosa cacciatrice di macchine ma è un faro per tutta l’umanità, un’eroina affamata di conoscenza e lontana da stereotipi oversessualizzati. L’esperienza offerta da Horizon è adesso ancor più completa grazie all’ottima espansione – The Frozen Wilds.

I NOSTRI VOTI: 88 – 80

Yakuza Zero

Quest’avventura indimenticabile è ambientata nei mitici anni ’80 e permette al giocatore di impersonare due astri nascenti della Yakuza destinati a diventare leggende. Kiryu Kazuma e Goro Majima, rispettivamente il Dragone di Dojima e il Cane Pazzo di Shimano, dovranno risolvere un fitto mistero fatto di crimine, intrighi e pericoli d’ogni sorta. Un avanzato sistema di crescita dei personaggi misto a combattimenti multi-stile è solo la punta dell’iceberg di quel che è forse il miglior episodio della serie di SEGA e di Toshihiro Nagoshi. A patto di chiudere un occhio sulla natura cross gen del titolo, potreste trovarvi di fronte a una delle maggiori sorpese dell’anno.

IL NOSTRO VOTO: 90

Uncharted: L’Eredità Perduta

Chi ha detto che senza Nathan Drake non può esserci Uncharted? L’Eredità Perduta, spin-off di assoluta qualità pubblicato in agosto da Naughty Dog è riuscito a smentire senza possibilità d’errore questa paura condivisa da molti. La bella Chloe Frazer e Nadine Ross sono in cerca della Zanna di Ganesh e dovranno fare i conti con l’imprevedibile Asav per provare a stringerla tra le mani. L’India di L’Eredità Perduta vanta dei panorami mozzafiato e aree di gioco ancor più ampie di quanto visto nel Madagascar di Uncharted 4. Il titolo è pieno zeppo di momenti cinematografici – in linea con il resto della serie – e presenta piccole rifiniture al già ottimo gameplay che ha caratterizzato Fine di un Ladro. Insomma, se non l’avete ancora acquistato e siete appassionati del genere dovreste farlo immediatamente vostro.

IL NOSTRO VOTO: 90

Crash Bandicoot N. Sane Trilogy

Il team di Vicarious Visions ha svolto un lavoro encomiabile nel riportare alla vita l’inconica trilogia di Crash Bandicoot. Ciascun ostacolo originale, l’esatta metratura dei livelli e il folle feeling delle avventure del marsupiale sono stati riproposti senza intoppi, mediante una presentazione visiva di elevata caratura. Questa “remaster plus”, in definitiva, si è rivelata essere un vero e proprio atto d’amore, capace di fare la gioia dei fan storici e di coloro che desideravano la possibilità di recuperare questi tre capisaldi della storia dei videogiochi.

IL NOSTRO VOTO: 90

Persona 5

Persona 5 è forse la maggiore sorpresa videoludica di questo 2017. Un gameplay variegato e divertente si unisce perfettamente ad una narrazione matura, impegnata e tempestata di colpi di scena. Quella del titolo Atlus è una forte critica sociale nei confronti del mondo adulto nel Sol Levante e un grido di ribellione da parte delle nuove generazioni. Un titolo imperdibile ed estremamente emozionante.

IL NOSTRO VOTO: 95

Yakuza Kiwami

L’inizio del progetto Kiwami non poteva essere migliore di così: il remake del primo Yakuza offre una grafica più moderna, filmati aggiuntivi per fornire ulteriori dettagli su trama e personaggi e la classica, immensa, mole di contenuti. Lo stile di combattimento ripreso da Yakuza Zero e una serie tutta nuova di missioni incentrate sulla bizzarra figura di Goro Majima ne fanno un must have per tutti gli appassionati.

IL NOSTRO VOTO: 83

Ecco le nostre impressioni sulla demo giapponese di Yakuza Kiwami 2, remake in Dragon Engine del secondo capitolo.

Gravity Rush 2

Il sequel di uno dei titoli più apprezzati e indovinati su PlayStation Vita ha aperto alla grande il 2017. Gravity Rush 2, prosieguo della avventure della Regina della Gravità, ha ripreso tutte le meccaniche di gioco che hanno reso grande il predecessore per poi ampliarle e impreziosirle con un comparto grafico/artistico delizioso. Kat e Raven, ora diventate amiche, dovranno sventare le trame malvagie di un insospettabile nemico e – logicamente – non potranno farlo senza i loro formidabili poteri. Cadere verso il cielo non è mai stato così affascinante, motivo per cui questo gioco non poteva mancare nella nostra lista: aspettiamo fiduciosi il terzo capitolo.

IL NOSTRO VOTO: 85

gravity rush 2

Kingdom Hearts 2.8

Una raccolta imprescindibile per i fan storici, perchè completa il puzzle con tutti i pezzi necessari per tuffarsi in Kingdom Hearts III senza lacune. X Back Cover, come fosse il Silmarillion, fa luce sugli antichi eventi che hanno plasmato il mondo di Kingdom Hearts. Birth By Sleep 0.2 offre uno sguardo concreto verso il futuro, sia in termini di gameplay che visivi. Dream Drop Distance HD funge da ponte di collegamento tra il secondo e l’atteso terzo capitolo che, lo ricordiamo, vedrà la luce nel 2018.

IL NOSTRO VOTO: 80

Gran Turismo Sport

Il corsistico di Polyphony Digital mantiene inalterato quel perfetto connubio tra simulazione e accessibilità che dona – da sempre – grande peculiarità alla serie partorita da Kazunori Yamauchi. La modalità Campagna riesce indubbiamente nel suo ruolo di “insegnante” ma ha perso quelle caratteristiche che la rendevano immesa e apprezzata (almeno fino al prossimo aggiornamento). Gareggiare online con avversari reali sa essere incredibilmente appagante, al pari di Case Produttrici e modalità Panoramica. Di contro, in praticamente ogni suo comparto, GT Sport presenta un rovescio della medaglia e questo dato di fatto non potrà continuare a essere ignorato dagli sviluppatori del Real Driving Simulator.

IL NOSTRO VOTO: 78

Concludendo…

Il 2017 è stato un anno “completo” per i possessori di PlayStation 4, una sequela interminabile di titoli di qualità. Ci teniamo a dire che Hellblade: Senua’s Sacrifice, Ni-Oh e Nier: Automata sono stati volutamente tralasciati perchè hanno visto la luce anche su PC e quindi non sono considerabili come esclusive nel senso più profondo del termine. La cosa davvero incredibile è che mentre scrivevamo questo pezzo abbiamo realizzato che tutto questo ben di dio potrebbe impallidire in confronto a ciò che ci attende nel 2018…