L’anno di PlayStation 4 è arrivato

Dopo aver tirato le somme per un 2017 saturo di videogiochi d’alto profilo, siamo finalmente pronti ad aprire uno spiraglio sul prossimo futuro: per la precisione ci concentreremo su quei titoli che ci costringeranno a una vita di stenti in breve tempo (un qualcosa di simile a Tom Hanks in Cast Away per intenderci). Questo nuovo anno potrebbe non soltanto rivelarsi come il più significativo dell’attuale generazione di console ma ha le carte in regola per far impallidire tutto ciò – o quasi – a cui abbiamo giocato negli ultimi tempi… e scusate se è poco.

Sostenuta da un parco titoli sempre più importante e imponente, la console ammiraglia di Sony avrà un ruolo di primissimo piano nel 2018: ecco perché non potevamo esimerci dallo stilare una comoda lista (e non classifica) che racchiude tutte le più importanti esclusive in arrivo per PlayStation 4. Alcuni di questi giochi non hanno ancora una data d’uscita precisa e potrebbero effettivamente vedere la luce soltanto nel 2019. Fatta questa doverosa premessa, tuffiamoci in un mare di grandi esperienze e potenziali capolavori.

Dissidia Final Fantasy NT

Trattasi della versione console di Dissidia Final Fantasy Arcade firmata da Team Ninja e Tecmo Koei. Cosa c’è di meglio di un picchiaduro con elementi strategici per aprire il 2018 di PlayStation 4? Cloud, Tidus, Vaan, Lightning e tanti altri eroi dovranno affrontare le rispettive nemesi in un titolo senza esclusione di colpi, che vanta un sistema di combattimento ricostruito dalle basi per offrire quell’esperienza “al sapor di Final Fantasy” che tutti i fan desiderano.

Uscita: 30 gennaio 2018

Shadow of the Colossus

Uno dei titoli più amati dell’era PlayStation 2 e, in generale, della storia dei videogiochi sta per fare il suo ritorno su PlayStation 4 con veste grafica rinnovata, plasmata dalle sapienti mani dei ragazzi di Bluepoint Games. Trailer e filmati di gameplay hanno contribuito a massimizzare l’attesa per il secondo avvento di questo capolavoro partorito da Fumito Ueda e il perché di tale gradimento è semplice da spiegare: le texture in alta risoluzione e i modelli aggiornati di colossi e protagonisti hanno saputo portare Shadow of the Colossus agli standard visivi odierni ma senza alterare quell’atmosfera magica che lo contraddistingue da sempre.

Uscita: 6 febbraio 2018

Yakuza 6: The Song of Life

Il sesto capitolo di Yakuza, The Song of Life, sta per toccare il suolo italico con una faretra piena di frecce al proprio arco. Enormemente potenziata grazie al prodigioso Dragon Engine, l’ultima avventura della serie con protagonista Kiryu Kazuma presenta una nuova veste grafica, modi sempre nuovi per gonfiare di botte i nemici e la solita narrazione cinematografica, in grado di scatenare il pianto anche nel più freddo abitante del pianeta Terra. Vista la qualità di Yakuza 0 e Yakuza Kiwami, due delle esclusive PS4 più significative del 2017, non possiamo che attendere con ansia il prosieguo della storia “nel presente”.

Uscita: 20 marzo 2018

God of War

Ancora delusi dal fatto di non conoscere una data precisa per il debutto di quel che potrebbe essere il più monumentale capitolo della serie mai creato, noi di Cyberludus.com stiamo attendendo a dismisura il “nuovo inizio” di Kratos e Atreus. Il gioco sembra avere tutti i numeri giusti per tramutarsi nell’ennesimo “system seller” in esclusiva PlayStation 4. Il sistema di combattimento completamente rivisto (e ammodernato), la grafica spaccamascella e un vasto mondo che prende a piene mani dalla splendida mitologia norrena, sono solo alcuni dei motivi che potrebbero garantire a God of War un posto nell’olimpo dei videogiochi.

Uscita: primi mesi del 2018

Detroit: Become Human

Dopo aver fatto tesoro degli errori commessi con Beyond: Due Anime, David Cage e i ragazzi di Quantic Dream si sono messi a lavorare su di un progetto estremamente interessante, Detroit: Become Human. La nuova avventura cinematografica multi-protagonista ci farà vestire i panni di diversi androidi, ciascuno alle prese con le proprie turbe interiori (e non solo). Più che fornire risposte al giocatore, citando Guillame de Fondaumiere, Detroit giocherà con il nostro “io” fino a farci sorgere spontaneamente delle domande, prima fra tutte: “che cosa significa essere umani?”. Con premesse del genere, come poter non essere impazienti di vivere in prima persona quest’esperienza?

Uscita: primavera 2018

Spider-Man

Nato dalla collaborazione tra uno degli studi di sviluppo più importanti del panorama videoludico e PlayStation (senza dimenticarci del supporto attivo di Marvel), Spider-Man potrebbe diventare – in termini di vendite – “il The Legend of Zelda Breath of the Wild di Sony”. Esplorare una New York più viva che mai con l’amichevole arrampicamuri di quartiere sarebbe già un motivo per tenere d’occhio questo titolo ma quando nel calderone si trovano anche un sistema di combattimento simile a quello plasmato da Rocksteady nella serie Batman: Arkham e una narrativa degna dei migliori brand del mondo PlayStation, allora c’è davvero poco da discutere in merito alle potenzialità di quest’altra esclusiva. La ciliegina sulla torta? In Spider-Man utilizzeremo un Peter Parker più maturo del solito (vestirà i panni del supereroe da più di otto anni) e vivremo anche la vita lavorativa di Mary Jane Watson. Nel caso in cui tutto questo non dovesse essere abbastanza, sappiate che non mancheranno villain del calibro di Mr. Negative, Kingpin, Norman Osborn, Shocker e tanti altri: adesso abbiamo la vostra attenzione?

Uscita: 2018

Days Gone

State tranquilli, Days Gone non è The Last of Us in versione open world. Basti pensare al fatto che i team responsabili dei titoli in questione si sono incontrati per accertarsi che così non fosse. Il primo vero “tripla A” di Sony Bend per PlayStation 4 spinge tutto sulla varietà d’approccio al gameplay, sullo sfruttamento dell’ambiente circostante e delle condizioni climatiche… ma non finisce qui: Deacon era un motociclista prima dell’apocalisse Freakers (i mostri che infestano il mondo di Days Gone), ecco perchè i bolidi a due ruote saranno parte integrante della quotidianità di questo cacciatore di taglie indurito dalle perdite e dalla miseria del nuovo mondo.

Uscita: 2018

C’è ancora dell’altro all’orizzonte…

Posto che nel corso del 2018 vedremo l’uscita di piccole perle quali Concrete Genie di PixelOpus e Dreams di Media Molecule, potremmo aver finito di parlare delle esclusive PS4 “più grosse” in arrivo nel prossimo futuro. Esatto, tutti sanno che ci sono molti altri giochi incredibili in sviluppo per l’ammiraglia di Sony ma, in sede, abbiamo preferito non giocare con l’entusiasmo e l’attesa degli appassionati: in soldoni, difficilimente il 2018 sarà l’anno di Death Stranding, The Last of Us Part II e Ghost of Tsushima.

Nonostante ciò, abbiamo deciso di dedicare un piccolo spazio anche agli appena citati, in modo da aggiornarvi sulle ultime informazioni divulgate in merito allo stato dei lavori.

Death Stranding

Hideo Kojima ha dichiarato che lo sviluppo del primo titolo successivo all’era Metal Gear Solid sta procedendo a gonfie vele. Sony, a quanto pare, si sarebbe detta contentissima dei risultati raggiunti da Kojima Productions e si è parlato chiaramente di un “gigantesco annuncio relativo a Death Stranding in grado di far felici i fan nel 2018”. Noi non stiamo più nella pelle, e voi?

The Last of Us Part II

Dopo Paris Games Week 2017 non sono stati divulgati altri filmati legati al nuovo titolo di Naughty Dog ma, durante un panel dedicato sul palco della PlayStation Experience 2017, Neil Druckmann ha finalmente deciso di fornire qualche informazione in più. Durante l’E3 2018, il gioco debutterà in piena regola (aspettiamoci un gameplay) ma, di contro, il suo sviluppo è stato definito “incasinato” a più riprese. Anche per questo motivo, diamo per certa l’uscita di TLOU Part II nel 2019. Del resto, per esser chiari, se la nuova avventura di Ellie e Joel uscisse nello stesso periodo di Days Gone, quale andreste a comprare al volo?

Ghost of Tsushima

Il gioco che potrebbe rappresentare il pieno raggiungimento della “maturità” per i ragazzi di Sucker Punch è diventato in breve tempo uno dei più desiderati dai possessori di PlayStation. Certo, è in sviluppo da diversi anni, ma è stato annunciato soltanto da pochi mesi e gli sviluppatori si sono ben guardati dal fissare l’uscita, anche in un generico 2018. Il sistema di combattimento – a detta di alcuni membri del direttivo di Sony – sarebbe galvanizzante e ora sappiamo che anche i cavalli (reali) hanno partecipato a intense sessioni di motion capturing, al fine di garantire un feeling realistico alle lunghe galoppate per l’isola di Tsushima.

Hokuto Ga Gotoku e Shin Yakuza

Il primo titolo azione/avventura di Ken il Guerriero targato Yakuza Studio uscirà tra una manciata di settimane in Giappone. Non si hanno ancora dettagli precisi per il suo debutto in Occidente ma in compenso sappiamo che nei prossimi mesi potremo assistere alla presentazione ufficiale del nuovo capitolo di Yakuza, il primo dopo il passaggio del testimone di Kiryu.

Wild

Di questa promettente esclusiva a mondo aperto, basata su poteri sciamanici e ben poco rassicuranti divinità, si sono perse le tracce già da un po’. Per la precisione, Wild di Michel Ancel e Wild Sheep Studios ha abbandononato i palcoscenici dell’industria sin dal non troppo vicino gameplay mostrato alla Paris Games Week 2015. Il gioco non è stato cancellato e, per quanto ne sappiamo, potrebbe anche tornare a far parlare di sè tra qualche mese. Restate con noi per saperne di più.

MediEvil

Probabilmente uno dei titoli più attesi dai “PlayStation maniacs” di vecchia data. Si tratterà di una remaster plus come avvenuto per la trilogia originale di Crash Bandicoot? La versione scelta per il restyling grafico è quella PS1 oppure è la decisamente meno apprezzata incarnazione PSP? I creatori originali si sono detti estremamente felici per il ritorno di Sir Daniel Fortesque ma, al contempo, sperano che il team selezionato da Sony per portare a termine il gravoso compito si riveli all’altezza delle aspettative.

Concludendo…

Ancora fiaccato da un ottimo risotto alle vongole con sferificazioni di limone e appesantito dal panettone gastronomico che accompagnava il sempreverde cotechino con lenticchie, chi vi scrive è pronto ad abbracciare il 2018 con rinnovato entusiasmo. In sede abbiamo parlato delle tantissime esclusive PlayStation 4 in arrivo ma la verità è che questo sarà un anno d’oro per tutti i videogiocatori.